Comunicare in maniera efficace un evento: il buzz

Prima di passare a spiegare in dettaglio come promuovere un evento, in questa sezione vogliamo spiegare come creare aspettativa attorno all’appuntamento – è quello che in inglese si chiama buzz, ed è in questo che eccellono moltissime agenzie di comunicazione e creatività sui social media. Se vi fermate a pensare a un evento che avete amato, ricorderete di essere riusciti ad averne notizia settimane o mesi prima che si svolgesse, magari per merito di un post su Instagram, o di un cartellone visto per strada.

Lo scenario che stiamo tratteggiando suona familiare? Ecco, adesso tocca a voi fare lo stesso!

Senza ridursi all’ultimo momento!

Se al vostro evento mancano un paio di settimane siete in ritardo per creare qualcosa di memorabile sui social: per questo è bene iniziare a organizzare questa serie di attività con qualche mese di anticipo, mettendo per iscritto cosa si vuole ottenere.

Un esempio può essere coinvolgere degli influencer o comunque delle personalità, che “seminino” degli indizi che conducano alla data dell’appuntamento. Oppure, parlando di indizi, si può usare un hashtag insolita che generi interesse, o – cosa più semplice – una serie fotografica da pubblicare poco per volta per far aumentare il numero dei follower. Queste piccole idee possono andar bene per tutti, indifferentemente dal tipo di “happening”.

By rachele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *