Workshop di Doundoum Dance a Udine

E' in arrivo il nuovo anno e continuano gli appuntamenti di danza africana e doundoum dance tenuti da Patricia Lauvergnac.
Sabato 27 gennaio, visto il crescente interesse, sarà possibile partecipare ad un workshop di Doundoum Dance, la spettacolare danza, dove le ballerine suonano i tamburi danzando

le coreografie della coreografa Patricia Lauvergnac.
Sarà la splendida cornice di "Villa Giacomelli" a Pradamano (UD) che ospiterà il workshop .
Ad accompagnare la danza, ci sarnno due percussionisti riconosciuti a livello internazionale: Ladji Kanté e Gianni Lauvergnac.
I posti soni limitati
INFO e prenotazione posti e strumenti:
348 59 67 145
____________________________________________________________
Patricia Lauvergnac, coreografa, ballerina, percussionista e cantante, nasce a Casale Monferrato (AL) ed inizia da giovanissima la sua formazione artistica con lo studio dalla Danza Classica a Milano presso lo S.p.i.d. Successivamente studia a Torino Danza Jazz, Contemporanea, Modern-Jazz, Funky ed Espressione Africana con coreografi stimati in Europa.
Negli anni '80 scopre la Danza Africana e, dopo aver provato diversi stili, si riconosce in quella proveniente dalle tradizioni dell'Africa occidentale appartenente alle etnie Malinké, Bambarà e Sous-Sous della Guinea e del Mali. Amplia la sua formazione di ballerina e percussionista con lo studio dei canti tradizionali africani e delle danze e dei canti afro-cubani della tradizione Yorubà, diventando anche cantante e corista.
Dal ’92 al ’98 fa parte della Kaidara Dance Company e del gruppo di percussioni Bruno Genero Ensemble partecipando a diversi tour europei e in Canada. Nel ’98 forma il gruppo di danza Doundoumbà Dance Ensamble ed entra a far parte del gruppo di percussioni Wassà e della Wassagushevi Afrobalkan Orchestra con i quali si esibisce in Europa.
Si esibisce come ballerina, percussionista e cantante in Festivals, Teatri e Music Clubs tra i quali: "The World Drum Festival" (Amsterdam -NL), "Coleur Cafè" (Bruxelles -B), "International Afro-Cuban Festival" (Royane -FR), "Maison de la Culture" (Montreal -CDN), "The Fridge", "Subterranea", "Portobello's"(London -UK), "Teatro Massaua, "Teatro Regio", "Piccolo Regio" (Torino -IT), "Velodromo di Quartu" (Cagliari -IT), "Stadio Nereo Rocco", "Palio Dei Rioni" (Trieste), "Teatro Giovanni da Udine", "Palamostre" (Udine -IT), "La Fleche d'Or", "Glaz-Art", "K-Lounge, "La Java", "Stade de France" (Paris-FR)...
Ha ballato e suonato in trasmissioni televisive tra cui Roxy Bar (TMC2), Giochi senza Frontiere (Eurovisione RAI1), The Warehouse (Carlton TV-UK).
Dal ‘92 tiene corsi e stages in Europa: a Londra ( The School of the Science of Acting, Contemporary Dance Trust The Place, Brixton Rock Dance Cente), in Italia a Torino ( Jazz Art, La Rosa dei Venti, L' Espace), a Udine ( Scuola di Danza Ceron), a Cagliari ( Academia Danza y Teatro, Teatro Spazio Fornace).
Per 10 anni ha insegnato danza africana a Parigi presso lo Zed Centre culture de la Danse, Peter Goss Studio, Centre de la Danse Rockland, Espace Pleiade, Centre Musical FGO-Barbara…
Attualmente tiene corsi a Udine, Trieste e workshops in Europa.
____________________________________________________________

Ladji (Aboubacar) Kanté nato in Costa d'Avorio, originario dalla Guinea Conakry. Nato in una Famiglia Griot, la madre, Manafing Sylla, era una tra le più famose cantanti in Africa occidentale, fino alla sua morte. Il padre, Youssouf Kanté è un grande cantante, compositore e chitarrista con uno stile molto tradizionale tipico dei griot dell'Africa occidentale ma anche con influenze moderne.
E' un musicista, artista e cantautore eccezionale che spazia dallo stile più tradizionale alle moderne sonorità dell'Africa occidentale (afro-beat, afro-jazz, afro-blues).riconosciuto e stimato a livello internazionale.
____________________________________________________________
Gianni Lauvergnac nato a Trieste, già in giovanissima età ha dimostrato di avere un naturale talento e attrazione per il complesso mondo del ritmo e delle percussioni facendo suonare tutto ciò che gli capitava tra le mani.
Ha iniziato la sua formazione musicale studiando batteria nel ’81 con Giulio Capiozzo uno dei più importanti batteristi jazz in Italia, batterista del mitico gruppo degli Area.
Successivamente si è appassionato alle percussioni latino-americane (congas, bongò e timbales) studiando con Maurizio Ravalico (Jamiroquai, James Taylor Quartet etc) fino alla scoperta di un altro universo musicale: quello della musica indiana.
Per sei anni si è dedicato allo studio delle tablas sotto la guida di Marino Todeschini, Quamar Uddin Corrado e del danzatore di Katak, Kali Baba, fino all’incontro con la travolgente potenza dei ritmi e delle percussioni africane: è un nuovo universo ritmico e sonoro in cui sente immediatamente di avere trovato la sua vera vocazione.
Inizia quindi lo studio del djembé, doundoum, sangban, kenkenì, krin, calebasse e delle poliritmie africane sotto la guida di percussionisti quali Assane Adissa e Papi Thiam e inizia a viaggiare per approfondire e perfezionare le sue conoscenze, frequentando seminari e masterclassess a Parigi, Bruxelles e Londra (Kaba Keità, Olivier Francoise, Fallou Sek...)
Successivamente si specializza nel complessa disciplina dell’accompagnamento della danza africana e inizia una serie di collaborazioni con maestri di djembè e doundoum come Lamine Sow, M'Bemba Camara.
Nel 1997 si stabilisce a Torino dove assieme alla coreografa Patricia Lauvergnac fonda il gruppo "Wassà" con cui si esibisce in festivals, teatri e music clubs in Italia, Slovenia, Croazia e Francia. ( Teatro Massaua, Teatro Valdocco, Alcatraz Music Club, Les 4 Ecluses, Safari Club…)
Tra il '98 il ’99 si trasferisce per un anno a Londra, dove integra nell’organico del gruppo Wassà alcuni tra i migliori percussionisti africani residenti nella capitale inglese tra i quali Henry Gao Bi “Ivory Coast National Ensamble”e Moussà Camara “Ensamble Gambia Heritage”. Il gruppo non ci mette molto ad entrare nel circuito della world music esibendosi nei maggiori clubs dedicati come The Fridge, Portobello’s, Lewisham Music Accademy.
Parallelamente all’attività concertistica tiene corsi regolari al Brixton Rock Dance Center e tiene workshops a The Place.
Collabora con la Adzido Pan African Dance Ensamble per la messa in scena di una coreografia su ritmi del Mali e come Instruments Supervisor.
Il 2000 vede la nascita di un nuovo nuovo progetto: la "WassAgushevi Afrobalkan Orkestra", che fonde i ritmi e percussioni africane con la musica balcanica tradizionale, creando un nuovo genere: l’ Afrobalkan.
Nello stesso anno registra il CD "Wassà" all' "Elm Studios" di Vienna, e nel 2001 il Cd "WassAgushevi Afrobalkan Orchestra Live" in collaborazione con il "Creative Studio" di Udine per l'etichetta "Nota Records".
Nel 2001 si stabilisce a Parigi, dove vive per 12 anni. Durante il periodo in Francia il gruppo Wassà si avvale della collaborazione di straordinari musicisti della scena internazionale quali Issà Dakuyo, Moudou Sakò, Amhed Syllà, esibendosi regolarmente sia in music clubs (LMP, La Java, La Peniche Decliche…) che in festival a grosse manifestazioni ( La Marche des Femmes, 4L Trophy, Stade de France, Riquet en Fete…)
Oltre ai concerti, Gianni tiene regolari corsi di percussioni africane al Centre Musical FGO Barbara e numerosi stage a Parigi a Londra e Italia. Continua a suonare dal vivo per corsi, varie masterclasses di danza africana, e Lamine Sow lo vuole come solista negli stages che tiene a Parigi.
Nel 2012 ritorna a vivere in Italia stabilendosi a Cagliari dove insegna presso il Foxi Studio, forma il duo Beat Factory con il batterista Alessandro Atzori testimonial sardo per le Scuderie Capitani, tiene workshops sull’isola e a Parigi allo Studio Bleu.
Nel 2014 ritorna a Trieste dove tiene corsi e stages di percussioni africane per la SCUOLA di MUSICA 55 presso la CASA della MUSICA, all’Accademia di Musica ARS NOVA di Trieste e accompagna la danza i corsi e gli stages di danza africana di Patricia Lauvergnac.
Dall’ esperienza ventennale nel campo delle percussioni africane come musicista, arrangiatore, bandleader e insegnante fa di Gianni Lauvergnac un maestro di percussioni dell’Africa Occidentale altamente qualificato in Europa avendo sviluppato negli anni un efficacissimo metodo didattico adattato alle esigenze europee.

▼ Mostra Più Informazioni

via Roma 47, 33040
Pradamano
27 Gennaio , Sabato 17:00
Condividerla

Altri Eventi Nei Dintorni

 22 Luglio , Domenica
 Pizza Italia, Majano - ud, Maiano
 23 Luglio , Lunedì
 Villa Manin, Passariano
 27 Luglio , Venerdì
 Provincia di Udine,
 24 Luglio , Martedì
 Castello di Udine, Udine
 26 Luglio , Giovedì
 Stazione di Udine, Udine
 21 Luglio , Sabato
 Faedis, Italy, Faedis
 22 Luglio , Domenica
 Oltris Ampezzo, Udine
 23 Luglio , Lunedì
 Villa Manin, Passariano
 31 Luglio , Martedì
 Acconciature Stefy, Udine